L'astrologia e la chiaroveggenza

 

 

 

L'astrologia è una cosa quasi unica nel suo genere: infatti non ha assolutamente alcun senso nella realtà, ed è pertanto incredibile che esistano persone che ci credono.

Ad esempio, non ha alcun senso affermare che una persona possa essere influenzata in qualsiasi modo da una stella che si trova a migliaia o centinaia di migliaia di anni luce: si tratta davvero di una fantasia completamente al di fuori dalla realtà.

Così come non ha alcun senso affermare che la vita giornaliera di una persona possa essere influenzata dall'opposizione ed il trigono dei pianeti che si trovano a milioni di chilometri di distanza: è assurdo anche solo pensarlo.

E ancora: non ha alcun senso affermare che due persone che nascono nello stesso giorno e alla stessa ora abbiano una personalità simile.

Ovviamente, ci sarebbe anche da precisare che le costellazioni alla base dell'astrologia non sono altro che disegni immaginari creati dai marinai in antichità per aiutarsi nella navigazione notturno, sfruttando la percezione visiva che noi abbiamo di quelle stelle dal nostro pianeta: con le stesse stelle così come le vediamo si potrebbero creare migliaia di costellazioni e disegni diversi a seconda della fantasia umana, ed ovviamente non ha alcun senso pensare che le costellazioni possano avere qualsiasi influenza sulle persone.

D'altronde, comunque la si veda, l'astrologia non ha alcun fondamento scientifico e neanche logico.

Gli astrologi stessi, sostengono l’esistenza di correlazioni tra la posizione degli astri e la vita di una persona ma non sono in grado di indicare quali queste correlazioni siano, senza contare che l’onere di dimostrare che simili fenomeni esistano è sempre più sulle spalle di chi li propone.
Sempre gli astrologi affermano di conoscerle e su di esse basano le loro predizioni, ma tutte le volte che si è eseguito uno studio serio sull’efficacia di tali predizioni si è arrivati alla conclusione che se gli astrologi avessero tirato completamente a indovinare avrebbero fatto più in fretta e con lo stesso successo.
 

L'astrologia fa davvero previsioni sufficientemente buone da essere utili in qualche modo? Esistono davvero delle persone che sanno come fare queste previsioni?

La risposta, supportata da prove, è NO!

Per arrivare a questa conclusione, molti studiosi hanno seguito anno per anno le previsioni astrologiche fatte da tutti gli astrologi, i sensitivi e chiaroveggenti di ogni tipo, mettendole a confronto con i fatti che si sono effettivamente verificati: i risultati sono devastanti per qualsiasi persona che crede nell'astrologia e nella chiaroveggenza.

Appositi enti impiegano molte persone per raccogliere le previsioni astrologiche e verificarle, anche se spesso si fa fatica a trovare affermazioni sufficientemente precise da essere verificate. Molte previsioni, poi, riguardano eventi che, in un modo o nell’altro, si ripetono: basta prevedere genericamente “un grosso scandalo”, “fenomeni di ribellione o intolleranza razziale” o “un forte terremoto” per avere la certezza di indovinare... e poi, in ogni caso, c’è sempre la scusa pronta.

Le conclusioni documentate di questi enti che indagano sulle previsioni è che: "né l’astrologia né le altre pratiche divinatorie aiutano a prevedere il futuro... i consigli degli astrologi per il futuro non sono più utili di quelli dettati dal semplice buon senso di una persona informata, e possono anzi essere peggiori".

Per quanto riguarda le consuete previsioni di eventi relativi all'anno successivo fatte dagli astrologi in modo un pò più dettagliato, la situazione non cambia, anzi peggiora dato che i riscontri dimostrano che non solo astrologi e veggenti hanno completamente sbagliato le loro previsioni, ma non sono nemmeno riusciti a prevedere nessuno dei più importanti avvenimenti dell'anno.

Studiando il fenomeno dell'astrologia emerge la sua più totale inconsistenza, ad esempio dovrebbero scrivere accanto alle rubriche di astrologia: "il contenuto di questa rubrica sono storielle fantasiose basate sul nulla. I meccanismi psicologici che fanno credere agli oroscopi sono ampiamente spiegati e dimostrati. Leggendo questa rubrica cadrete probabilmente in un trabocchetto per soggetti con scarsa capacità di discernere". Inoltre, tutte le previsioni di eventi futuri provenienti da astrologi dovrebbero essere considerate sempre inattendibili. I

Fortunatamente è possibile documentarsi gratuitamente in merito, visionare tutte le prove che sbugiardano l'astrologia e la chiaroveggenza, ed informarsi seriamente su come stanno le cose nei siti seguenti:

 

Inchiesta completa sull'astrologia

Domande frequenti sull'argomento

Articoli ed approfondimenti sull'astrologia

Sbagliate le previsioni anche per l'anno 2014

Anno 2013: Le stelle sbagliano ancora

2012: un altro anno di fallimenti astrologici

Dossier astrologia 2011

Dossier astrologia 2010

Previsioni di astrologi,maghi,sensitivi e veggenti per il 2010

Sciocchezzario astrologico 2010

Dossier Astrologia 2009

Sciocchezario astrologico 2009

Sciocchezzario astrologico 2008

Sciocchezzario astrologico 2007

Sciocchezzario astrologico 2006

I test di verifica in astrologia

Volendo è possibile anche fare QUI l'oroscopo personalizzato, con sorpresa finale

 

Infatti, ogni anno il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) ha raccolto e verificato le previsioni fatte dai più noti astrologi e veggenti italiani.

«È dalla sua fondazione nel 1989 che il CICAP compie ogni anno queste verifiche» dice Massimo Polidoro, psicologo e scrittore, segretario del Comitato. «In genere nessuno va davvero a controllare se le previsioni si sono avverate o no, e le capacità di astrologi e veggenti non sono mai messe alla prova. Anzi, dato che sbagliare proprio su tutto è quasi impossibile, basta pubblicizzare opportunamente poche previsioni azzeccate, magari per pura fortuna, per crearsi una reputazione. Con il nostro controllo di fine anno cerchiamo di rimettere le cose nella giusta prospettiva: l’astrologia non serve a predire il futuro.»

 

«Quando gli scienziati hanno provato a verificare la capacità degli astrologi di prevedere il futuro o il carattere delle persone, puntualmente hanno ottenuto risultati negativi. Anche stavolta, pur non trattandosi in questo caso di un vero e proprio studio scientifico, il verdetto è confermato: nessuna pratica divinatoria è in grado di far meglio di una persona intelligente e informata che prova a fare previsioni ragionevoli.» conclude Stefano Bagnasco, fisico dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e coordinatore del Gruppo di Studio sull’Astrologia del CICAP, che ha raccolto i risultati di alcuni studi scientifici rigorosi sulla pagina web www.cicap.org/astrologia.

«Come sempre, la grandissima maggioranza delle affermazioni degli astrologi non sono vere e proprie previsioni, e quindi sono molto difficilmente verificabili» aggiunge Bagnasco. «Ma anche quando si tratta effettivamente di previsioni, spesso sono così generiche o vaghe da potersi adattare a molte diverse situazioni. A posteriori si può cercare qualcosa che si adatti a frasi come “un evento importante cambierà la prospettiva con cui guardiamo al futuro”: è un po’ come tirare una freccia contro un muro e solo dopo disegnarle il bersaglio intorno».

 

L’astrologia è nata dall’antichità, quando non si sapeva neanche cosa fossero le stelle, e da allora non si è mai evoluta, diversamente dalla scienza..
Non bisogna mai credere di sapere tutto su un certo argomento: ma allo stesso tempo, si deve partire da quello che si sa per formulare ipotesi e costruire nuove teorie. Questo è il punto centrale che spesso ci si dimentica. È facile dire “per me funziona così” e aspettare che qualcun altro dimostri che è vero.

Tornando in argomento, seppur sia vero che non tutto sappiamo dell’Universo, di come funziona e quali siano le sue leggi, ne sappiamo abbastanza da poter verificare con ragionevole sicurezza se le stelle possono influenzare la nostra vita e il nostro carattere, e quello che si ottiene è che non esiste il benché minimo indizio che possa farci propendere per un’ipotesi del genere: quindi, non solo mancano le basi della teoria, ma mancano anche i suoi effetti! A questo punto la domanda è: ha senso continuare a cercare di spiegare come funziona qualcosa che non esiste?
 

 

Di un certo interesse, anche il seguente video sul tema:

 

 

Infine, nel seguente link potete vedere il principio dello scoiattolo cieco, cioè a furia di fare previsioni, prima o poi ci si azzecca, l'importante è far notare i successi e nascondere i fallimenti:

http://attivissimo.blogspot.com/2011/04/profezie-dal-passato-reagan-e-il-muro.html

 

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org