Le bufale sulla carne venduta al Mc Donald's

 

 

Nel mondo delle bufale ci sono dei simboli e delle aziende prese incondizionatamente di mira ed investite da una disinformazione di massa abbastanza odiosa, e tra i primi posti c'è la catena di fast-food Mc Donald's. La campagna di disinformazione è volta a convincere la gente che i cibi forniti siano pericolosi o scadenti, il tutto contornato ed affiancato da una campagna manipolatrice di stampo salutistico e vegetariano.

Gli scopi sono molteplici, si va dalla creazione di un mercato monotematico di bufale da sfruttare in vari modi, ai tentativi di attirare facilmente l'attenzione della gente spaventandola, passando per i tentativi di limitare la libertà di mangiare carne perché va contro le credenze dei vegetariani.

Insomma, Mc Donald's è una miniera d'oro per chi usa le bufale per i propri scopi, in particolare le bufale di solito nascono negli USA e vengono spesso importate anche in Italia, e sono una quantità impressionante, al punto che se si fanno delle ricerche su internet è molto più facile imbattersi in siti che fanno disinformazione che in siti che facciano informazione corretta. Perfino siti apparentemente poco dediti alle bufale si dedicano alla disinformazione su Mc Donald's, tra l'altro travestita anche da una certa serietà, semplicemente perché la disinformazione di massa ha creato un pregiudizio diffuso generalmente accettato, che quindi fa ottenere consenso, attira lettori e fa guadagnare col suo sfruttamento. E c'è pure chi lo sfrutta per rubare i suoi clienti.

Si pensi che la disinformazione è stata così potente da costringere più volte Mc Donald's a compiere scelte per tranquillizzare i consumatori sulla base di false credenze create dalla diffusione delle bufale.

E purtroppo troverete ben poche persone disposte a smontare le bufale su Mc Donald's, un pò come avviene per l'analogo filone di bufale sulle case Farmaceutiche: di solito non attirano l'interesse di chi sbugiarda le falsità, forse perché riguardano una multinazionale ricca e non c'è lo stimolo per difenderla gratuitamente.

 

In considerazione del fatto che esistono migliaia di bufale diverse su Mc Donald's, è tecnicamente impossibile sbugiardarle tutte, quindi si preferisce la strada più breve, cioè fare informazione corretta in materia.


Innanzitutto, la carne e più in generale il cibo venduto al Mc Donald's non sono pericolosi per la salute, né sono di qualità inferiore alla qualità media del cibo che viene venduta nei supermercati. Detto in breve, il cibo e la carne provengono da aziende di qualità che forniscono gli stessi prodotti che comprate nei supermercati, sono soggetti a numerosi e rigorosi controlli, e la carne nello specifico è di origine italiana.

Se enti come l'ASL, che effettuano controlli ed esigono certificazioni, avessero trovato materiale alimentare pericoloso venduto da Mc Donald's, sarebbero già partite denunce e sequestri: non certo avrebbe potuto più vendere i suoi prodotti. Nello specifico, la rete di controlli è così stretta che è impossibile che un fast-food così importante ed esposto possa fornire cibo o carne pericoloso o al sotto dei rigidi standard imposti per la vendita di cibo del genere.
Paradossalmente, tutti quelli che abboccano alle bufale su Mc Donald's non pensano mai come sarebbe impossibile che i vari enti di controllo ed istituzioni acconsentissero alla commercializzazione di prodotti potenzialmente pericolosi o al di fuori degli standard, quando basta una minima anomalia per far scattare il loro blocco.
 

In più, se si investiga sul cibo fornito si scopre che viene da aziende importanti note per fornire prodotti di qualità. Chi è accecato dal pregiudizio non capisce o fa finta di non capire che lo stesso cibo che boicotta al Mc Donald's lo compra tranquillamente al supermercato.

 

Pasta Barilla, mele di Bolzano, carne del gruppo Cremonini, parmigiano Parmareggio, pane fatto a Modena (dalla East Balt) con farina dei Grandi Molini Italiani ricavata per il 60% da grano coltivato nella penisola. E poi caffè torrefatto a Milano (da Ottolina) e latte della Centrale del latte di Brescia.

Non solo la carne è 100% tricolore, ma anche il pollo (Amadori), le insalate (Icerberg nello stabilimento di Roma e Bonduelle in quello di Battipaglia). Il bacon arriva dallo stabilimento di Mantova di Italia Alimentari, il prosciutto dalla Beretta, i condimenti dalla IGreco di Cosenza, e la frutta – a parte le mele della bolazanina Vog – provengono dalla Macè di Ferrara. Anche brioches e muffin sono italiani: vengono prodotti dalla Freesystem di Napoli, mentre torte e dolci sono sfornati dalla Bindi e le arance per spremute vengono fornite dalla Oranfrizer di Catania.
Le patate arrivano da Austria e Germania, perché in Italia non si coltiva la varietà di patate utilizzata da McDonald's, ma le cose potrebbero cambiare in un prossimo futuro: Pizzoli – uno dei principali produttori italiani, sta realizzando uno stabilimento per far fronte a parte del suo fabbisogno.
 

Ma ovviamente tutto questo dà fastidio a chi vuole che vi dovete allineare al pregiudizio, a chi campa sulle bufale e a chi vuole privarvi della libertà di scelta o della libertà di mangiare carne: dovete fare come dicono loro, odiare Mc Donald's e pensare che il cibo fornito sia spazzatura, pericoloso, di bassa qualità. Questo è il mondo in cui vive chi si nutre di pregiudizi.

 

 

La verità sulla carne del Mc Donald's

 

Carne bovina


Per la carne, 100% bovina proveniente da allevamenti italiani, dal 1996 Mc Donald's si rivolge a Inalca, società del gruppo Cremonini, principale produttore di hamburger del nostro paese.
Il Gruppo Cremonini è nato nel 1963 e ha sede a Castelvetro in provincia di Modena. Oggi, costituisce una delle maggiori realtà industriali italiane nonché uno dei più importanti operatori nel settore alimentare in Italia e in Europa.
Inalca, controllata da questo gruppo al 100%, è leader assoluto in Italia nel settore delle carni bovine e prodotti trasformati a base di carne nonché uno dei principali operatori europei in termini di fatturato conseguito.
La sua struttura produttiva in Italia è costituita principalmente da 6 stabilimenti specializzati per linee di lavorazione: Castelvetro (MO), Ospedaletto Lodigiano (LO), Piacenza, Flumeri (AV) e Capo d'Orlando (ME) sono dedicati a macellazione, disosso, produzione di carni macinate e preparazioni di carne; lo stabilimento di Rieti, oltre all'attività di disosso, effettua anche trasformazione.
I 2 principali impianti di macellazione, ossia Castelvetro ed Ospedaletto Lodigiano, sono collocati nel cuore della Val Padana dove si concentrano anche il 75% degli allevamenti di bovini italiani con il vantaggio di riuscire a ridurre al minimo lo stress del bestiame durante il trasporto.
Gli stabilimenti sono dotati di tecnologie di produzione moderne e di avanzati sistemi di controllo sulla filiera di approvvigionamento sui processi di lavorazione ed in particolare sulla qualità, etichettatura e sicurezza alimentare dei prodotti finiti, effettuati con tecniche all'avanguardia.
Inalca, nel 2013, ha fornito 10.000 tonnellate di hamburger a Mc Donald's.


Pollo


Amadori
Per gran parte delle ricette a base di pollo di Mc Donald's, si è scelto Amadori, un'azienda leader nella produzione di carni avicole, con sede centrale a San Vittore di Cesena, in Romagna, che collabora con noi dal 1996.
Il gruppo Amadori ci garantisce un prodotto sicuro, controllato e certificato lungo tutte le fasi produttive, poichè gestisce l'intera filiera integrata.
Questo significa avere la possibilità di condurre verifiche dirette su tutti i passaggi necessari per ottenere un prodotto finito: produzione del mangime, allevamento, macellazione e trasformazione, confezionamento e distribuzione.
Un risultato ottenuto nel corso del tempo grazie a una continua propensione alla crescita, innovazione e miglioramento che ha portato questa azienda a disporre di impianti tecnologicamente all'avanguardia che, oggi, le consentono di offrire un prodotto di alta qualità, curato in ogni dettaglio di produzione.
Amadori è presente sul mercato italiano con 6 incubatoi, 4 mangimifici, 6 stabilimenti di trasformazione e lavorazione, 3 piattaforme distributive primarie e 23 tra filiali e agenzie in tutta Italia, oltre 1.100.000 mq di allevamenti di proprietà e 3.700 ettari di terreno su cui insistono gli allevamenti.
Esperienza, professionalità, cura artigianale e innovazione ne hanno fatto una realtà di successo all'interno del panorama italiano, con un fatturato in costante crescita.
Nel 2013, questo gruppo ha fornito a Mc Donald's circa 5.300 tonnellate di prodotti a base di carne di pollo.

Cargill
Per il pollo dei Chicken McNuggets, Mc Donald's collabora con Cargill dal 2007.
Si tratta di un'azienda leader nel settore alimentare, dotata di stabilimenti per la produzione del pollo in Francia, a Orleans, che serve la maggior parte delle nostre filiali europee e che applica un meticoloso sistema di tracciabilità che permette di risalire dai singoli prodotti finiti consegnati nei ristoranti fino agli allevamenti.
Attraverso un sistema di monitoraggio che prevede 80 controlli all'ora riesce a seguire ogni passaggio della vita degli animali verificando costantemente: cibo assunto giornalmente, regolarità dei controlli veterinari, data di macellazione.
Tutti i polli sono registrati ed allevati nel rispetto delle loro esigenze naturali. Sono, quindi, liberi di muoversi e godono di facile accesso ad acqua fresca e cibo. Inoltre, vengono nutriti escludendo l'utilizzo di antibiotici promotori della crescita,nel pieno rispetto della legge in vigore.
Ogni lotto di produzione riporta un codice, assegnato all'inizio della catena che poi viene mantenuto nel corso di tutti i processi fino al momento del confezionamento.
Cargill, inoltre, è un'azienda socialmente responsabile per cui impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale, conservare le risorse naturali e rafforzare le economie locali attraverso l'applicazione delle migliori pratiche agricole e di allevamento.
Gli standard di sicurezza seguiti sui prodotti alimentari sono quelli stabiliti dal Codice Alimentare FAO, gli animali vengono allevati nel rispetto dei principi dettati dalla World Organization for Animal Health e le coltivazioni salvaguardate in collaborazione con l'International Plant Protection Commission.

Moyparc
Fornitore di McDonald's Italia dal 2007, Moypark è una società industriale agro-alimentare specializzata nella produzione e lavorazione di carne di pollame.
Nelle sue fabbriche situate nel Pas-de-Calais, a Henin Beaumont e a Marquise, l'azienda oggi impiega 700 persone e produce 40 200 tonnellate di prodotti finiti nel 2013.
Moypark ha fornito a McDonald's in Europa 21 900 tonnellate di prodotti finiti l'anno scorso e fornisce dal 2009 pollo grigliato in Italia. Dai suoi due siti francesi Moypark fornisce sia la Grande Distribuzione che il settore foodservice.
L'azienda è certificata BRC e IFS per la gestione della qualità e della sicurezza alimentare.

 

 

La verità sul pane del Mc Donald's
 

East Balt
E' stato Ray Kroc, fondatore di McDonald's, a scegliere questa azienda come fornitore di pane, per la qualità dei suoi prodotti, nel lontano 1955, in occasione dell'apertura del suo primo ristorante a Chicago.
L'inaugurazione del primo stabilimento dedicato a noi risale al 1968 mentre, dal 1991 e da Parigi, è partito lo sviluppo internazionale del gruppo che, oggi, riesce a coprire circa il 30% del fabbisogno mondiale di pane con ben 20 impianti.
In Italia, lo stabilimento di Bomporto in provincia di Modena esiste dal 1999 ed è in grado di produrre circa 1 milione di panini al giorno sfruttando tecnologie e macchinari molto avanzati che permettono di controllare sia la qualità delle materie prime che la conformità dei prodotti finiti agli standard da noi richiesti.
Per il grano in particolare il mulino attraverso un lettore ottico controlla tutti i chicchi per essere sicuro che non ci siano chicchi rovinati o contaminati Anche il panificio ,attraverso un lettore ottico specifico posto dopo il forno analizza tutti i panini, uno ad uno, affinché rispondano alle caratteristiche desiderate in termini di dimensioni, forma e colore ed elimina quelli che non rispettano le specifiche.
East Balt utilizza prevalentemente ingredienti di derivazione italiana per poterne controllare l'origine tanto è vero che il frumento utilizzato per le farine viene coltivato prevalentemente in provincia di Ferrara e, solo in alcuni mesi dell'anno, per ragioni climatiche, si ricorre a forniture che provengono dall'Austria o dall'estero.
Ad esempio, nel 2009, è stato utilizzato l'80% di grano italiano e il 20% di grano austriaco mentre lo zucchero arriva sempre al 100% dal nostro paese.
L'azienda e inoltre certificata sia per l'aspetto ambientale (ISO 14000) che l'aspetto sociale (SA 8000).

Richetti
Per alcune delle ricette Mc Donald's, si sono rivolti a Richetti, un'azienda siciliana fondata nel 1997 con sede a Caltagirone, in provincia di Catania.
 

Il panfocaccia con aggiunta di origano, ad esempio, è risultato ideale per esaltare il gusto di Mozzarillo mentre, per il McItaly con asiago e crema di carciofi, Mc Donald's ha scelto un morbido pane all'olio extravergine dei Monti Iblei DOP.
L'olio d'oliva è un ingrediente principe nella ricetta di questi tipi di pane e quello extravergine dei Monti Iblei DOP viene prodotto in una delle zone elettive per l'alta qualità.

 

 

La verità sulle patate del Mc Donald's

 

Lamb Weston Austria
Per le patatine, Mc Donald's si serve da Lamb Weston, la più grande azienda austriaca produttrice di patate, che collabora con loro da 25 anni.
Un'azienda tradizionalmente votata a questo tipo di coltivazione per ragioni territoriali e climatiche, che lavora oltre 103.000 tonnellate di patate all'anno e che si rifornisce da oltre 350 fattorie della Bassa Austria, principalmente dalle zone del Marchfeld, del Weinviertel, e dalla contea di Burgenland.
Solo agricoltori provati e testati collaborano con Lamb Weston, nel rispetto dei più alti standard fissati a livello internazionale su tutti i processi di produzione e seguendo le prassi indicate per ogni fase di crescita del prodotto: selezione dei semi, controllo delle condizioni del suolo, utilizzo di fertilizzanti, raccolta e condizioni di stoccaggio.
Procedure e processi vengono controllati sia internamente attraverso verifiche sistematiche su 26 aree e tutti i dipartimenti sia esternamente da enti accreditati che nel corso degli ultimi anni hanno sempre valutato molto positivamente l'azienda.
Lamb Weston ha, infatti, ottenuto le seguenti certificazioni: IFS (International Food Standard); AIB (garanzia richiesta dal mercato americano sulla rintracciabilità del prodotto e la sicurezza igienico sanitaria); ISO 9001 (sistema di gestione per la qualità); HACCP - all'interno dell'IFS (sistema di autocontrollo igienico sui processi produttivi); ISO 14001 e OHSAS 18001SQMS (sistemi di gestione ambientale); IMS; Organic.
 

 

La verità sulla frutta e verdura del Mc Donald's

 

Bonduelle Italia
Bonduelle Italia fa parte del Gruppo Bonduelle, azienda familiare nata nel 1853, leader mondiale delle verdure. La business unit del fresco di Bonduelle Italia si occupa della commercializzazione di verdure fresche e confezionate nei due siti produttivi di San Paolo d'argon (BG) e Battipaglia (SA) entrambi certificati.
Ogni giorno Bonduelle Italia fornisce a Mc Donald's l'iceberg, l'insalata mista, i pomodori e i pomodorini cherry: prodotti freschi, pronti da utilizzare, sicuri e di alta qualità .
Infatti Bonduelle ha scelto di avere il controllo totale della filiera produttiva garantendo quindi la tracciabilità totale dei suoi prodotti: dalla selezione delle sementi e dei produttori alla commercializzazione del prodotto finito.
Bonduelle sceglie le zone di coltura, conclude contratti con migliaia d'imprese agricole, seleziona e fornisce le sementi migliori, stabilisce le date di semina e i metodi di coltivazione e infine decide l'esatto momento del raccolto.

Eisberg Italia
Per l'insalata iceberg del Big Mac, la batavia del McItaly, le insalate miste, le carote julienne, le cipolle affettate, i pomodori, i pomodorini cherry e i cetrioli, Mc Donald's si rivolge a Eisberg Italia, un'azienda appartenente alla holding svizzera Leuenberger International che collabora loro da quando è nata.
Questo gruppo, leader nelle insalate e verdure fresche già pronte al consumo, fornisce a Mc Donald's  ogni giorno un prodotto fresco, pronto da preparare, sicuro e di alta qualità grazie all'applicazione di rigorosi controlli da parte di tecnici agronomi che partono dalle sementi nei campi per, poi, coprire l'intero processo di produzione.
Pomodori cherry, cipolle, carote, indivia riccia, radicchio rosso e valerianella sono prodotti italiani tutto l'anno mentre alcune insalate, i cetrioli e i pomodori, che non fanno parte delle nostre coltivazioni tipiche, possono arrivare dall'estero, in base a disponibilità, stagione e condizioni climatiche.
La sede italiana si trova, a partire da Agosto 2013 a Monterotondo, nei pressi di Roma, dove è stato aperto una sede produttiva che utilizza le più moderne tecnologie per la valorizzazione dei prodotti di IV gamma. Eisberg Italia ha implementato, nel corso degli anni, un sistema di qualità che le ha permesso di ottenere diversi tipi di certificazioni: BRC (British Retail Consortium); IFS (International Food Standard); SQMS (standard richiesto da noi). Sono in via di implementazione la certificaizone biologica e la ISO 14001(sistema di gestione ambientale).
La precedente sede era situata a Campogalliano, in provincia di Modena.

Macè
Il fornitore Mc Donald's di frutta è Macè, un'azienda italiana con sede nei pressi di Ferrara, nata nel 2000 e che collabora con loro dal 2003.
Si tratta della prima azienda italiana ad aver scelto di dedicarsi totalmente ai prodotti di quarta gamma, ovvero a prodotti ortofrutticoli tagliati pronti da mangiare.
Frutta e verdura fresche vengono, quindi, selezionate, lavate, asciugate, tagliate e confezionate in modo da renderne comodo e veloce il consumo.
Macè risponde a tutti i requisiti igienici e qualitativi richiesti, oltre a vantare standard di produzione tra i più elevati del settore e, quindi, è in grado di garantire prodotti dalle migliori caratteristiche organolettiche tutto l'anno.
Le più sofisticate tecnologie, inoltre, unite alla passione per il mondo della natura hanno portato questa realtà a introdurre per prima gli innovativi sacchetti in plastica monoporzione ad atmosfera modificata al posto delle tradizionali vaschette in cui gli alimenti venivano conservati all'interno di un liquido di governo, generalmente a base di acqua e zucchero.
Nelle Fruit Bag di Mc Donald's  si trova solo frutta matura senza alcun tipo di conservante.

 

 

La verità sul formaggio del Mc Donald's

 

Parmareggio - PARMIGIANO REGGIANO DOP
Con oltre 400.000 forme lavorate l'anno, è il più grande gruppo produttore e distributore di Parmigiano-Reggiano nel mondo.
Un'azienda che è nata nel 1983 a Montecavolo di Quattro Castella, tra le colline reggiane, zona d'origine del Parmigiano-Reggiano DOP, e che poi è stata acquisita dal Consorzio Granterre di Modena, una cooperativa che associa 30 caseifici e 15 produttori singoli.
Questo gruppo controlla completamente la filiera: dal livello qualitativo delle materie prime a tutte le fasi del processo produttivo che avvengono nel rispetto degli standard stabiliti dal Consorzio del Parmigiano Reggiano fino a ottenere un prodotto finale garantito e sicuro per il consumatore.
Il Parmigiano Reggiano è un prodotto DOP, sano e di alta qualità , espressione dei sapori della nostra tradizione, che Mc Donald's ha voluto tra gli ingredienti delle nostre ricette, e che, nella linea McItaly, ha anche proposto in insalata con bresaola. Parmareggio Snack è la barretta di Parmigiano Reggiano da 17g, confezionata singolarmente, proposta in un formato esclusivo a McDonald's tra le opzioni di scelta per la composizione dell'Happy Meal o come uno dei 10 prodotti venduti singolarmente a 1 euro, nella promozione "uno x uno".
La barretta Mc Donald's di Parmigiano Reggiano infatti è ricca di calcio, fosforo e vitamina A, essenziali per la crescita e perfetta per rendere il pasto più completo in termini nutrizionali.

Hochland - FORMAGGIO FUSO A BASE DI CHEDDAR
Dal 1973 Hochland è partner di McDonald's per la fornitura di gustoso formaggio fuso. La società, a conduzione familiare e presente nei più importanti segmenti dell'industria casearia nazionale e internazionale, ha sede ad Heimenkirch in Allgäu, nel cuore dell'Alta Baviera.

Dal 1927 Hochland si occupa della produzione, della lavorazione e della vendita di formaggi di qualità . In ottanta anni di esperienza casearia, l'azienda si è distinta per le costanti innovazioni in ambito produttivo, ricevendo riconoscimenti di rilievo per la qualità dei suoi prodotti: nel 2009 è stata insignita per la decima volta del premio PriMax, l'Oscar della qualità europeo attribuito ogni anno a dieci aziende casearie.

Dall'acquisto di materie prime alla lavorazione e distribuzione dei prodotti caseari, ogni giorno gli oltre 4.200 collaboratori nelle 13 sedi di produzione seguono rigidi protocolli per garantire gli elevati standard qualitativi dei formaggi Hochland, apprezzati in quasi 30 paesi.

 

 

La verità sui salumi del Mc Donald's

 

Italia Alimentari - Bacon
Per il bacon, Mc Donald's  si rivolge a Italia alimentari dal 2001, una società controllata dal Gruppo Cremonini, uno dei più importanti operatori europei nel settore alimentare.
Un'azienda dotata di impianti tecnologicamente all'avanguardia ma profondamente legata ai valori dell'artigianalità e della genuinità di prodotto che lavora nel rispetto dei sistemi di produzione tradizionali preservandone l'autenticità nel tempo.
La struttura industriale di Italia Alimentari prevede 4 stabilimenti produttivi, localizzati nelle zone d'origine di alcuni prodotti certificati DOP o IGP, e specializzati per tipo di produzione: Gazoldo degli Ippoliti (MN) è dedicato a preaffettati, snack, gastronomia pronta ed alla produzione del nostro bacon; Paliano (FR) a prosciutti cotti e arrosti; Busseto (PR) a culatello, mortadella e salumi tipici; Postalesio (SO), invece, alla bresaola.
Un avanzato sistema di controllo qualità consente di monitorare tutti i processi di produzione in ogni fase a partire dalle materie prime utilizzate con l'impegno di: assicurare la tracciabilità dei prodotti e contribuire alla salute delle persone e dell'ambiente circostante. Questo partner fornisce a Mc Donald's complessivamente 300 tonnellate di prodotto l'anno.
Italia Alimentari controlla l'idoneità degli stabilimenti, i relativi standard di sicurezza, il rispetto del benessere animale sino al controllo completo del ciclo produttivo. Tutti i prodotti sono fabbricati secondo le buone regole di produzione, dettate e approvate dall'Unione europea.
Gli stabilimenti produttivi, inoltre, sono riconosciuti conformi alle norme ISO 9001:2000, BRC e IFS (sistemi di gestione per la qualità) e ISO 14000 (sistema di gestione ambientale).

Beretta - Posciutto cotto
Il prosciutto cotto toast è fornito dal 2013 dal Salumificio Fratelli Beretta.
L'azienda, con oltre duecento anni di esperienza nel mondo della trasformazione delle carni, è oggi tra le prime realtà del mercato italiano dei salumi.
Il Gruppo Beretta ha la sede centrale a Trezzo sull'Adda e presidia il territorio Italiano con 18 siti produttivi situati nelle zone di produzione dei più importanti DOP e IGP. Tramite l'integrazione con il proprio specifico know how il Gruppo è diventato una delle poche realtà italiane che produce direttamente un numero consistente di prodotti certificati a livello europeo nel rispetto delle severe e dettagliate normative DOP e IGP.
Il Prosciutto cotto viene prodotto e affettato in stabilimenti certificati IFS e sottoposti annualmente alla certificazione richiesta da McDonald's. Gli stabilimenti di produzione hanno inoltre la certificazione marchio Spiga Barrata, a testimonianza delle forte attenzione per le problematiche dei consumatori.
Nel 2013 sono stati forniti 170 tonnellate di prodotto.
 

 

La verità sul pesce del Mc Donald's

 

Espersen
Mc Donald's compra il merluzzo utilizzato nel panino Filet-O-Fish da Espersen, un'azienda danese, con sede a Rønne, leader nella produzione di pesce congelato, specializzata nella trasformazione di pesce bianco e rinomata per la qualità del prodotto finito.
Un'azienda che compra la materia prima solo da allevamenti in costante miglioramento e da pescatori che utilizzano sistemi di pesca che non alterino gli ecosistemi marini.
Espersen aderisce a Sustainable Fisheries Partnership e al progetto Baltic Cod Fisheries Improvement Partnership Forum, con l'obiettivo di tutelare la popolazione ittica del Mar Baltico attraverso l'applicazione di regole condivise, pratiche di pesca rispettose dell'ambiente e l'istituzione di aree protette.
Da sempre l'azienda opera a livello internazionale per preservare le riserve di pesce mondiale, anche dette stock. Per questo motivo aveva sospeso tre anni fa l'acquisto di merluzzo dell'Est del Mar Baltico, specie ittica giudicata in pericolo.
La situazione, oggi, è cambiata ed Espersen ha ricominciato ad acquistare questa materia prima. Le risorse ittiche sono cresciute, rispondono a precisi standard e sono stati apportati miglioramenti sul sistema di controllo e di gestione.
I dati diffusi dall'International Council for the Exploration of the Sea, una comunità scientifica che si occupa di ricerca sugli ecosistemi marini del Nord Atlantico e del Mar Baltico, hanno confermano che si può tornare a comprare merluzzo in questi mari: le riserve ittiche sono aumentate del 15% e le industrie hanno finalmente apportato i cambiamenti necessari per ottenere le certificazioni richieste.
Esistono, quindi, i presupposti di conformità ai parametri stabiliti dalla politica McDonald's di approvvigionamento del pesce, elaborata nel 2005 con l'International Conservation, un'organizzazione internazionale non profit con la missione di proteggere le scarse ma preziose risorse del pianeta. Attualmente vengono rispettati i criteri di pesca sostenibile stabiliti dal Marine Stewardship Council.

 

 

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org