La bufala del mistero di Caronia ed i suoi finti incendi misteriosi

 


 

Anni fa Caronia fu oggetto di alcuni strani incendi che furono prontamente spacciati per misteriosi al fine di permettere la speculazione sulla vicenda. E più si parlava della vicenda, più avvenivano questi roghi misteriosi di oggetti che da soli iniziavano a bruciare.
Iniziarono a circolare storie fantascientifiche di ogni tipo, che si concentravano su attività dei militari o degli alieni, o comunque su strane energie elettromagnetiche che provocavano gli incendi.
In realtà fu fatta una indagine che ben spiegava come i roghi non fossero null'altro che una burla, cioè incendi dolosi, appiccati appositamente e poi spacciati per misteriosi.
Il fatto che se ne parlasse aveva alimentato ulteriormente il mercato della burla, spingendo ad appiccare ripetuti incendi per attirare l'attenzione.

Nel 2014, ritornano di moda gli incendi misteriosi di Caronia, se ne incomincia a riparlare e scattano le dovute verifiche: sono incendi appiccati dalla mano dell'uomo.
Tutti gli oggetti esaminati, nessuno escluso, mostrano solo bruciature dovute esclusivamente ad una fonte di calore applicata dall’esterno, come nel caso di una fiamma, mentre in nessun esemplare si sono osservati danni dovuti a riscaldamenti dall’interno, come sarebbe invece avvenuto se le cause degli incendi fossero state di natura elettrica o elettromagnetica. Risulta peraltro che già nel giugno del 2008 la procura di Mistretta si fosse espressa in tal senso, indicando la mano umana all’origine dei fatti, propendendo perciò per l’ipotesi del dolo.

Anche le indagini degli enti antibufala avevano portato a questa soluzione, ma guarda caso l'interesse di creare il mito ad ogni costo per specularci sopra, aveva sempre coperto la vera spiegazione dei fatti.
Ad esempio il CICAP ha svolto indagini vere e professionali, recandosi sul luogo, prelevando campioni e facendoli analizzare, col risultato che si evidenziava la mano dell'uomo dietro agli incendi:
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=275809


«Continuano a sorprendere» afferma Morocutti «le dichiarazioni rilasciate in tutti questi anni da parte di ufologi, esoteristi, conduttori televisivi e altri professionisti del mistero, ma purtroppo anche da geologi e altri studiosi. Nella pratica si è voluto costruire un mito a tutti i costi, suggerendo l’esistenza di un mistero insondabile e chiamando in causa forze occulte, potenze ultraterrene, esperimenti militari, e persino presenze aliene. Ma nonostante le evidenze che abbiamo mostrato in più occasioni, fra cui l’ultima mia dichiarazione del 10 ottobre a “TG2 Insieme”, nessuno fra i citati “esperti” ha mai riconosciuto ciò che appare in tutta evidenza ad un qualsiasi tecnico competente e informato sui fatti, ossia l’origine umana degli incendi».

Purtroppo è chiaro che la voglia di speculare su finti misteri difficilmente farà apporre la parola fine alla vicenda.

Intanto gli enti scettici sono giustamente allibiti per la situazione:
http://www.queryonline.it/2014/10/24/il-mistero-di-caronia-nuovi-sviluppi/

 

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org