I Rods: animali misteriosi?

 

  

 

Su internet, soprattutto su siti sensazionalistici, si legge spesso dei fantomatici Rods (serpenti volanti), che vengono descritto come una nuova forma di vita identificata per la prima volta dal "ricercatore" del Nuovo Messico José Escamilla.

Vengono descritti come di corpi volanti di origine e natura sconosciuta, che volano a velocità molto elevate e per questo sono appena visibili. I Rods sarebbero generalmente lunghi oltre 16 e, per come appaiono si fotogrammi, hanno lunghi corpi sottili con ai lati delle escrescenze.

Secondo molti, le riprese dei Rods non mostrano dubbi sul fatto che siano degli esseri intelligenti, tanto è vero che avrebbero effettuato dei rapidi cambi di direzione per evitare esseri umani sulla loro traiettoria. Essi volano così veloci che solo rallentando le immagini dei filmati è possibile vederli.

 

I Rods furono "avvistati" ufficialmente per la prima volta il 19 marzo 1994 a Midway (Nuovo Messico) quando furono realizzate in successione delle registrazioni video e nel vederle al rallentatore ci si accorse dell’ apparizione di alcuni strani oggetti volanti. Da ciò partì un'investigazione che portò alla nascita del mito dei Rods, che furono chiamati col nome di un batterio perché la loro forma ricorda quella di un batterio cilindrico visto al microscopio.

Successivamente si è "scoperta" la presenza dei Rods non solo negli USA e in Messico, ma anche in Europa, dove spesso li si chiama col termine ispanico Barros. Anche in Italia si è segnalata la "presenza" dei Rods in quasi tutte le regioni.

Esiste infatti una massiccia documentazione fotografica e filmata di tali "esseri", ed sono stati filmati anche da delle telecamere di sorveglianza fisse di un edificio, mentre svolazzavano in aria.

Fin qui quello che si legge in molti siti internet che ne parlano. Tuttavia, il fenomeno è meno misterioso di quanto si racconti, e la spiegazione è di una disarmante semplicità.

 

Molti hanno dimostrato che i Rods sono degli insetti che lasciano la loro scia su un fotogramma, ecco perché hanno quella forma e sembrano esseri intelligenti.

Essenzialmente, i Rods sono stati spiegati come insetti ripresi al volo, come un artefatto fotografico dovuto alla discrepanza tra la frequenza di fotogrammi ripresi dalle normali videocamere e le frequenze con cui sbattono le ali insetti o piccoli volatili.

Si tratta di insetti che durante lo scatto fotografico rimangono impressi come una scia durante il tempo di posa (o della durata di ogni fotogramma di un video).

La lunghezza del Rod è dovuta alla velocità dell'insetto, più l'insetto è veloce e più appare un Rod lungo, mentre le escrescenze intervallate da identici spazi sono il battito d'ali che si sussegue durante il tempo di posa.

Una inchiesta che sbugiarda i Rods la trovate qui: http://www.opendb.com/sol/bugs.htm

e qui: http://home.flash.net/~storyink/hotrods/hotrods.htm

Caso chiuso? Si direbbe proprio di si.

 

 

 

     

 

I tanto misteriosi "rods" spacciati per inspiegabili da siti web e programmi TV di mistero, non sono altro che insetti ripresi in volo da videocamere digitali. La frequenza di ripresa fa sì che il movimento delle ali crei quella scia ondulata. Questo video, in cui si vedono insetti volteggiare vicino a una lampadina, è l'inizio di un film dedicato al fotografo Luigi Ghirri.

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org