Il quarto tipo: le verità e le bugie dietro al film

 

 

Il film in questione parla dei cosiddetti "incontri ravvicinati del quarto tipo", in altre parole "abduction", il fenomeno secondo il quale alcune persone sostengono di essere state rapite da esseri alieni che hanno eseguito operazioni chirurgiche o esperimenti di diversa natura sui loro corpi o le loro menti.

La classificazione del tipo di incontri ravvicinati con presunti extraterrestri venne redatta da un famoso astronomo ed ufologo americano, Josef Allen Hynek, che ha partecipato anche alle ricerche in campo ufologico del governo statunitense, inizialmente con il Project Sign, poi con il Project Grudge ed il Blue Book.

Nel trailer del film si può trovare un accenno al fatto che la pellicola è un documentario basato su fatti reali e su documenti video realmente girati da una certa dottoressa Abigail Tyler, psicologa ed ipnotista che avrebbe avuto a che fare con numerosi pazienti addotti.

Ovviamente sono nate un mucchio di speculazioni sul film, speculazioni in corso tutt'ora, ed immagino la reazione quando uscirà in Italia. Onde fugare ogni dubbio, ecco la verità sul film.
Il film è ambientato in Alaska nella città di Nome. La campagna di marketing legata al film sostiene che c'è un numero inquietante di sparizioni in quella città, sparizioni che sembrerebbero legate a fenomeni di abduction.

L' Anchorage Daily News non ci ha visto chiaro sulla faccenda, ed ha deciso di svolgere la sua indagine sulla veridicità della campagna di marketing del film. L' Anchorage Daily News è un giornale che ha sede ad Anchorage, in Alaska, ed è il giornale più letto nello Stato americano, con un numero di copie vendute quotidianamente pari a circa 71.000. Ha inoltre vinto due premi Pulitzer nel 1976 e nel 1989.

Dall' investigazione dell' Anchorage Daily News risulta che non c'è stato nessun evento riconducibile ad abduction o a casi ufologici a Nome, e che i casi di morti irrisolte è pari alla media di qualunque altra piccola cittadina dell' Alaska.
Dall' indagine emerge inoltre che Nome, come altre città dell' Alaska, ha un tasso di alcolisti elevato; se combiniamo la cosa con il terreno difficile e duro dello Stato, abbiamo un mix letale che spiega in maniera del tutto soddisfacente buona parte delle morti irrisolte e delle sparizioni.

Come se non bastasse, il 12 Novembre la Universal Pictures, casa produttrice del film, è giunta ad un accordo con la Alaska Press Club (e ad un pagamento di 20.000 dollari) come "pagamento relativo alla denuncia per un falso archivio di news utilizzato per pubblicizzare il film". La Universal ha infatti riconosciuto come abbia creato un archivio di false news online per la creazione di una campagna di marketing virale atta a pubblicizzare l'uscita del film.

Cosa avrebbe falsificato la Universal?
Per prima cosa, l'esistenza di Abigail Tyler. La dottoressa, che avrebbe scritto articoli sui disordini del sonno, ipnoterapia e regressione ipnotica, non esiste. C'era una pagina online, con la sua biografia e l'elenco dei suoi articoli, ma è stata rimossa dopo il pagamento dell' ammenda inflitta alla Universal Pictures.
 

Secondariamente, il sito web nel quale si trovava la biografia di Abigail Tyler era l' "Alaska Psychiatry Journal". Peccato che il sito web di una rivista così "illustre" sia stato registrato su GoDaddy nell' Agosto del 2009, lasciando immaginare che sia stata soltanto un'abile campagna di marketing dei produttori (mica tanto abile, se hanno dovuto pagare una multa). Somiglia molto alla campagna virale messa in piedi per il film "2012", ma per quella pellicola la campagna pubblicitaria è stata gestita meglio.

Terzo, anche se è un particolare di ben minore importanza rispetto alla presunta veridicità dei fatti di Nome: il film è stato girato per lo più in Bulgaria e Nuova Zelanda. Alcune scene sono state effettuate in Alaska, ma il "grosso" della pellicola è frutto di un lavoro svolto in Bulgaria, Nuova Zelanda e a Los Angeles.

Ci sono tuttavia stati casi di sparizione a Nome. Ma non sono legati a nessun evento paranormale o di natura ufologica, come hanno accertato le indagini dell' FBI, anche se non si è ancora scoperta la causa di alcune sparizioni (senza corpi è un pò difficile farlo...). Si è parlato anche di un serial killer, ipotesi esclusa dall' FBI ma molto più umana e plausibile rispetto a fenomeni paranormali o ufologici.

Delle 24 sparizioni esaminate dall' FBI, 15 corpi sono stati ritrovati, mentre 9 sembrano mancare ancora all'appello, ma questo non è così strano, visto il territorio dell' Alaska, di certo non uno dei più facili da esplorare e "passare al pettine".
http://www.adn.com/rural/story/918893.html


Oltre al fatto che queste 24 sparizioni sono avvenute nell'arco di quasi 50 anni, mettendo Nome all'interno della media nazionale di casi irrisolti.
Tuttavia alcune morti e sparizioni rimangono irrisolte. Le famiglie delle persone scomparse chiedono tutt'ora chiarezza, com'è giusto e normale che sia. I casi di sparizione sarebbero qualcuno in più dei 24 affidati alle indagini dell' FBI, e le circostanze di alcuni delle morti misteriose sono da chiarire (vedi annegamenti, o suicidi di persone che, secondo i parenti, non avevano quel tipo di tendenza).
 

Nessuno ha mai sentito parlare della dottoressa Tyler, in primis il presidente dell' Associazione degli Psicologi dell' Alaska; e la sua licenza ad esercitare la professione non esiste, come afferma Jan Mays, dipendente statale addetto al controllo delle licenze
http://community.adn.com/node/143292


Cito testualmente:
Ron Adler is CEO and director of the Alaska Psychiatric Institute. Denise Dillard is president of the Alaska Psychological Association. They said this week they’ve never heard of the Alaska Psychiatry Journal, or of Abigail Tyler.

A questo punto, ho voluto controllare di persona un paio di cose. La dottoressa Tyler compariva sull' Alaska Psychiatry Journal, misteriosamente scomparso dalla rete dopo l'uscita del film.
Ho quindi fatto un semplice WHOIS per verificare a chi fosse intestato il dominio:
alaskapsychiatryjournal.org


Created On:13-Aug-2009 21:13:03 UTC
Last Updated On:13-Oct-2009 03:56:32 UTC
Registrato da: Organizzazione Privata (fin qui tutto ok, anche se non vedo perchè debba essere mantenuto privato...)
Registrant Organization:Domains by Proxy, Inc. (qui il primo problema: la Domains by Proxy è famosa per registrare domini anonimi per conto di spammers: http://en.wikipedia.org/wiki/Domains_by_Proxy)

http://alaskapsychiatryjournal.net/

Questo dominio punta ad un blog, creato nel 2010, che parla di UFO. Molto probabilmente qualcuno che ha voluto sfruttare l'onda di notorietà legata al film ed all'associazione non esistente.
 

Ultimo dettaglio: a Nome, il 51% della popolazione è nativa-americana. Nel film si vede mai un indiano?
 

 

Notate qualcosa di diverso dai presunti filmati "reali" sulle persone rapite del film?
Potete vedere l'annuncio qui: http://www.nortonsoundhealth.org/kaniqsirugut/k59/28.pdf


Invito inoltre a leggere questo articolo sulla disperazione delle famiglie e sulle circostanze delle sparizioni:

http://www.rlnn.com/ArtNov05/UnsolvedCasesNomeAttractFBI.html


Ecco la lista degli scomparsi fino al 2004 (in 40 anni)
1.Eric Apatiki 21 Gambell Missing Oct. 2004
2.Sonya Ivanoff** 19 Unalakleet and Nome Found dead Aug. 2003
3.Ivadell Kazingnak unknown Diomede Found dead March 2002
4.Lancelot Immergan 33 Savoonga Missing Oct. 1999
5.Male*** 59 Found dead June 1999
6.Archie Henry Jr. 49 Gambell and Koyuk Missing Oct. 1998
7.Jeffrey Komonaseak in his 20s Wales Found dead Aug. 1998
8.Olin Apatiki 40 Gambell Found dead Aug. 1996
9.Male*** unknown Unknown Dec. 1990
10.Justina Kunayak unknown Diomede Missing Nov. 1990
11.Elmer Campbell Jr. unknown Gambell Found dead Nov. 1990
12.Mathew Towarak unknown Unalakleet Found dead Nov. 1989
13.Male*** unknown Found dead May 1988 after being reported missing seven months earlier
14.Ernest Saccheus unknown Elim Missing Sept. 1987
15.Ward Olanna unknown Brevig Mission Missing Aug. 1984
16.Nathan Anungazuk unknown Wales Found dead 1982
17.Donald Adams unknown Koyuk Missing Oct. 1976
18.Raleigh Iyapana unknown Diomede and Nome Missing 1970s
19.James Moses unknown Elim and Nome Found dead late 1960s
20.Aurora Escholt unknown Nome Missing Aug.-Sept. 1966
21.Beverly Immingan unknown Nome Found dead 1960s

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org