La massoneria è contro la religione?

 

 

La massoneria è stata oggetto di secolari persecuzioni e di una propaganda diffamatoria e disinformativa senza eguali, soprattutto da parte dei centri di potere religioso, di fanatici e di complottisti. Si tratta esattamente della figura di un capro espiatorio su cui riversare propaganda d'odio e distogliere l'attenzione dai problemi reali. E tutto questo continua tutt'oggi, la stessa propaganda disinformativa del passato viene rinnovata ed amplificata grazie ad internet, infatti trovare informazioni veritiere sulla Massoneria è alquanto difficile.

L'aspetto trattato in questa sede sarà la disinformazione religiosa sulla massoneria, che è particolarmente odiosa in quanto punta a convincere le persone che la massoneria sia contro la religione o addirittura satanica. Ciò è ovviamente falso, basta un minimo di conoscenza reale, basata sulla realtà e non sulle invenzioni dei complottisti e dei fanatici religiosi, per rendersi conto che non solo la massoneria non è contro la religione, ma anzi di fatto ne è a favore.

Non esista alcuna incompatibilità di fatto tra cristianesimo e massoneria. E la massoneria non è una religione, questo è un altro pilastro della disinformazione che non trova riscontro nella realtà. Tantomeno esiste una qualsiasi adorazione di Satana al suo interno.

Su tutti questi argomenti, la disinformazione che circola è potente e secolare, vengono riportati fatti inventati, citazioni manipolate o fuori dal loro contesto, vengono appositamente ignorati tutte le spiegazioni in merito provenienti dalla massoneria e l'esperienza diretta con la sua realtà, senza contare i deliri dei fanatici religiosi che scadono nella fantasia più spinta.

Si è creato un pregiudizio mosso dall'odio religioso e complottistico, ed è praticamente impossibile sradicarlo, tanto più che esiste da secoli, accompagnato anche da una feroce persecuzione avvenuta da parte della Chiesa Cattolica e dei nazisti. E tutto ciò nonostante i massoni non abbiano mai perseguitato nessuno.

Scendiamo ora leggermente più nei dettagli per chiarire il rapporto reale della massoneria con la religione.

 

 

I rapporti tra massoneria e religione spiegati in breve

 

Tratto da  qui e riportante quanto stabilito dalla massoneria stessa in via ufficiale.

 

La Massoneria non è una religione né il sostituto di una religione. Essa richiede ai suoi appartenenti la piena e sincera credenza in un Essere Supremo ma non fornisce una propria dottrina di fede. La massoneria è aperta agli uomini di tutte le fedi religiose. Durante le proprie riunioni qualsiasi discussione di carattere teologico è vietata.

I nomi usati per indicare l'Essere Supremo offrono a uomini di fedi diverse, che altrimenti sarebbero rimasti estranei gli uni agli altri, la possibilità di riunirsi insieme alla gloria del Dio in cui ciascuno di essi crede, senza che i contenuti delle invocazioni possano causare dissensi tra loro.
Non esiste un dio massonico: il Dio di un massone è il Dio della religione che egli professa. I massoni si riuniscono nel comune rispetto dell'Essere Supremo che rimane supremo nelle loro confessioni religiose. La Massoneria non tenta in alcun modo di fondere assieme le singole religioni. Non esiste, pertanto, alcun Dio massonico sincretico.

La Bibbia, considerata dai Massoni come il Volume della Legge Sacra, viene sempre tenuta aperta durante le riunioni massoniche.

Gli impegni dei Massoni vengono sempre presi sopra il Volume della Legge Sacra o sul Libro da essi ritenuto sacro che viene tenuto aperto. Si tratta di promesse atte a mantenere riservati gli antichi modi di riconoscimento fra Massoni e l'impegno a seguire i principi morali della Massoneria.

La Massoneria è priva degli elementi fondamentali di una religione:

a) Non possiede alcuna dottrina teologica e, vietando le discussioni sulla religione durante le proprie riunioni, non permette l'insorgere di una dottrina teologica massonica.
b) Non offre sacramenti e non esercita alcun culto.
c) Non pretende di condurre alla salvezza tramite opere, conoscenze segrete o qualsiasi altro mezzo. Gli elementi riservati della Massoneria concernono i modi di riconoscimento unitamente alle regole edificatorie trasferite sul piano simbolico, metaforico e morale e, pertanto, non concernono la salvezza e l'escatologia.

La Massoneria è tutt'altro che indifferente alla religione. Infatti, pur senza interferire con la pratica religiosa, essa richiede che ciascun suo appartenente segua la propria fede e ponga i propri doveri verso Dio, qualunque sia il nome usato per identificarlo, al di sopra di tutti gli altri. Gli insegnamenti morali della Massoneria sono accettabili da tutte le religioni. La Massoneria, pertanto, sostiene la religione.

 

Chiunque abbia frequentato nel mondo reale la massoneria, sa che le cose stanno così. Chi invece si nutre di quello che scrivono gli odiatori, i complottisti ed i fanatici religiosi, avrà invece una visione demonizzata della massoneria che non ha alcun riscontro nella realtà.

 

 

Nota:  Esistono due periodi storici distinti di conflitto con la chiesa cattolica, il primo è quello nato nel momento in cui ci sono state le guerre di religione dal cinquecento in poi che culminarono con l’illuminismo, dove la chiesa romana scomunicò tutti: illuministi enciclopedisti astronomi, persino matematici, e soprattutto massoni. Molti riuscirono a ghermirli e purtroppo finirono sul patibolo.

La seconda ondata ci fu con il risorgimento quando, nel paese dello stivale, furono scomunicati tutti, dal re d’Italia ai suoi ministri fino all’ultimo dei carbonari e dei mazziniani. Questo perché, a causa loro, avevano perduto i territori dello stato pontificio. Anche in questa occasione, molti massoni furono giustiziati dai gendarmi papalini.
I massoni continuano a subire con pazienza il pesante fardello dell’intolleranza. L’esempio che vale per tutti è quello dei massoni cattolici osservanti, a cui vengono negati i sacramenti.
Inoltre, il bersaglio preferito dei nazisti, dopo gli ebrei, erano i massoni. Il numero di massoni morti nei lager fu enorme. Pensate che nei piani d’invasione dei stati, da parte dei nazisti vi erano dei protocolli per la cattura e l’eliminazione dei massoni.

 

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org