Le meteoriti non scottano

 

 

Premessa: tratto da qui


L'iconografia classica delle meteoriti le vuole infuocate quando arrivano al suolo, ma è sbagliata, nonostante sia apparentemente logica: siccome la meteora attraversa il cielo lasciando una scia luminosa perché è incandescente, ci si aspetta che sia incandescente quando colpisce il terreno. Ma non è così: un meteorite di piccole dimensioni, quando arriva al suolo, non è infuocato, ma è gelato.

Infatti il pezzo di roccia, mentre viaggia nello spazio, è freddissimo, perché riceve calore dal Sole sulla superficie rivolta verso il Sole stesso, ma perde calore per irraggiamento sulla superficie restante, ed è immerso nel vuoto, che è un ottimo isolante. Quando la roccia entra ad altissima velocità nell'atmosfera terrestre, la sua superficie si riscalda per via della compressione dell'aria che le sta davanti. Gli strati esterni della meteora vengono bruciati, creando una breve scia di gas ionizzato. Ma la durata del fenomeno (la "stella cadente") è troppo breve per scongelare e scaldare l'interno della meteora.

L'attrito con l'aria, nella parte più alta dell'atmosfera, a circa 80-120 km di quota, frena la meteora, che a quel punto (se non è molto, molto grande) precipita sostanzialmente in caduta libera, come un qualunque sasso lasciato cadere da grande altezza. Più di tanto non può accelerare, perché l'aria la frena, e quindi raggiunge al massimo la propria velocità terminale. Durante la caduta, la meteora rimane per parecchio tempo immersa negli strati alti della nostra atmosfera, che sono molto freddi (-50°C e anche meno), per cui l'eventuale calore accumulato per attrito viene dissipato e la roccia torna ad essere gelata.

È un fatto poco intuitivo, e per questo il cinema ci ha abituati alle meteore incandescenti. Naturalmente non ci si può fermare, durante l'azione di un film, per fare uno spiegazione del perché il meteorite sia gelido, ma a furia di ripetere questi cliché si falsa la percezione della realtà e nasce la "fisica di Hollywood": quella nella quale le esplosioni lontane si odono e vedono simultaneamente, Iron Man non viene ridotto a carne macinata quando decelera improvvisamente nella propria tuta, i proiettili scaraventano le persone quando le colpiscono e le automobili esplodono sempre quando precipitano in un burrone.

Certo, si tratta di licenze artistiche: solo che molti oggigiorno non se ne rendono conto, perché hanno prontamente dimenticato quel poco di scienza che hanno studiato a scuola e l'hanno sostituito con le spettacolari immagini di Hollywood. Da qui nascono gli articoli sulle onde che gelano a mezz'aria e tante altre bufale.

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org