Tre tipi di alieni: rettiliani, multidimensionali e dalla forma umana

 

 

Tra i tipi di alieni più diffusi, troviamo gli alieni rettiliani, quelli multidimensionali ed infine quelli dalla forma umana: questi tre tipi di alieni non esistono, nascono da bufale ridicole inventate una dietro l'altra, prendendo di volta in volta ispirazione dalle bufale precedenti in merito.

Si tratta di alieni utilizzati da individui senza scrupoli per vendere libri, articoli, conferenze, oppure usati da queste persone per ottenere notorietà. Infine, sono stati perfino utilizzati da certe persone della stesa risma per indurre a credere in storie esoterico-paranormali o mistiche, al fine di creare sette, religioni, gruppi mistici-esoterici.

Insomma, non esiste neanche uno straccio di prova veritiera sull'esistenza di questi alieni, le storie su di loro sono (malamente) inventate e le millantate "prove" sono banali invenzioni da quattro soldi. Magari, per un caso fortuito, potrebbe perfino paradossalmente esistere, ma tutto ciò che è stato diffuso su di loro è risultato essere un cumulo di bufale per creduloni, quindi non c'è alcun motivo per ritenere vera la loro esistenza fino a prova contraria.

Ma è molto interessante le storie e la genesi di questi alieni fantasiosi, ci sono anche stretti collegamenti tra la bufala degli alieni multidimensionali e quelli dalla forma umana, perché entrambi in realtà nascono da ambienti occultistici come la Teosofia e la New Age.

Vediamo brevemente qui di seguito maggiori dettagli su questi tre tipi di bufale, pardon di alieni.

 

 

Gli alieni rettiliani

 

Non esiste neanche una sola prova veritiera a supporto dell'esistenza degli alieni rettiliani e delle storie che ruotano attorno a questi esseri dalla forma umanoide ma con sembianze di rettili (e magari con pelle squamata). In compenso, esistono le prove dell'esistenza di molti furboni che vogliono guadagnare ed avere notorietà sfruttando i rettiliani e le storie su di loro.

Gli uomini rettile o uomini serpente sono creature immaginarie sovente menzionate nella mitologia e nel folclore. Sono anche presenti nella fantascienza, nell'ufologia dei rivelazionisti e nelle teorie del complotto non comprovate di John Rhodes, David Icke e Riley Martin, che per descriverli usano anche i termini di "rettiliano", "umanoide rettiliano", "dinosauroide", "uomo lucertola" e "popolo lucertola".

Ecco brevemente, riportato da wikipedia, un riassunto della fantascienza che ruota attorno ai rettiliani.

Alcune teorie della cospirazione hanno sostenuto la presenza sulla Terra di stirpi di "rettiliani" di origine extraterrestre, in alcuni casi in grado di mutare la propria forma. Secondo tali teorie sarebbero per esempio rettiliani gli alieni provenienti dalla costellazione del Drago, che sarebbero le "eminenze grigie", i padroni nascosti degli alieni più famosi, i cosiddetti Grigi, provenienti dal sistema di Orione, Zeta Reticuli e Bellatrix (fonte National Security Council – Top Secret Majic).


Di extraterrestri rettiliani racconta Herbert Schirmer, che sostiene di essere stato rapito ad Ashland nel 1967 da esseri umanoidi, alti tra 1,4 e 1,8 m, rivestiti da una tuta aderente, con testa sottile e allungata e pelle grigio-bianca; la bocca sarebbe stata simile ad una fenditura e non si sarebbe mossa mentre parlavano e i loro occhi sarebbero stati inclinati. Sulle tute Schirmer avrebbe visto un emblema a forma di "serpente alato". Secondo Schirmer tali esseri proverrebbero da un'altra galassia e sarebbero provvisti di basi sul nostro pianeta.
John Rhodes raccolse insieme le testimonianze dei presunti contatti tra esseri umani e rettiliani umanoidi; ha fondato nel 1997 un apposito centro di ricerca ed è apparso in televisione e alla radio per illustrare le sue scoperte e le presunte prove scientifiche di sostegno alle sue teorie. Rhodes afferma che i rettiliani umanoidi discenderebbero dai dinosauri e sarebbero quindi un sottoprodotto dell'evoluzione terrestre.

Rhodes per avvalorare le proprie tesi cita le teorie di Dale Russel degli anni ottanta, relative alla descrizione di quale sarebbe potuta essere l'evoluzione dei dinosauri in specie intelligente. Secondo Rhodes l'attenzione umana sarebbe intenzionalmente spostata dai mondi sotterranei allo spazio profondo, proprio allo scopo di mantenere segreti gli argomenti riguardanti le dimore dei popoli sotterranei e le loro antiche civiltà. I rettiloidi delle teorie da Rhodes assomigliano a dei tipi di entità descritti da alcune delle persone che sostengono di essere state rapite dagli alieni.


Riley Martin, autore di The Coming of Tan e assiduo ospite del programma di Howard Stern, sostiene di conoscere personalmente un certo "Targissiano", appartenente a una pericolosa razza di rettiliani che sarebbe presente insieme ad altre sei razze di alieni su di una nave madre in orbita attorno a Saturno.
Paul Shockley, fondatore della "Chiesa acquariana del servizio universale", ritiene di essere un individuo in grado di canalizzare la "consapevolezza cosmica"; attraverso quella che descrive come una "rivelazione di consapevolezza" ha riferito dell'esistenza di una pericolosa razza di rettiliani, tra i quali sarebbero tuttavia presenti anche individui ben disposti nei confronti degli esseri umani.
Secondo David Icke, come pubblicato nel suo libro The Biggest Secret: The Book That Will Change the World (in italiano: Il più grande segreto: Il libro che cambierà il mondo) gli umanoidi rettiliani sarebbero una forza occulta che manipolerebbe e controllerebbe l'umanità. La razza sarebbe costituita da esseri alti 2,13 m e bevitori di sangue e proverrebbe dal sistema stellare Alpha Draconis. Ad essa apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese), William Jefferson, Bill Clinton, Hillary Rodham Clinton, Barack Obama, George W. Bush. Le opere di Icke hanno un discreto successo di pubblico, grazie anche a concetti estratti dal filone New Age.


Zecharia Sitchin afferma di aver individuato in tavolette sumere il riferimento a una razza aliena (gli Annunaki) che avrebbe creato la razza umana (mischiando i propri geni con quelli dell'Homo Erectus) allo scopo di utilizzare gli uomini come schiavi nelle sue miniere in africa. Tuttavia degli Anunnaki fanno parte solo alcuni degli dei sumeri, come Enlil, signore dell'aria e del vento, ed Enki, signore della terra, mentre le altre divinità sono posteriori e considerate personificazioni degli elementi (come nella mitologia greca con Apollo come dio del Sole, ecc).

Gli Annunaki però avrebbero sembianze umane (sarebbero discendenti dai Nordici "pleiadiani" di Billy Meier) e oggi abiterebbero il loro pianeta Nibiru, trasformato in una specie di "nave spaziale" mista (convivendo con le altre razze tra cui i Rettiliani) al servizio della Confederazione Galattica.

Secondo Sitchin le tavolette attesterebbero che il popolo Sumero dalla "testa nera" sarebbe stato creato da questi esseri mescolando "l'essenza di vita" di "uomini e bestie" e il "Popolo dalla testa nera" sarebbe stato schiavo dei Sumeri, una casta gerarchicamente al di sotto dei loro creatori. L'esistenza di uomini serpente secondo Sitchin sarebbe provata dalla concezione di regalità e dal suo collegamento alla figura del drago, definita in Babilonia come 'Sir' o dragoni (ossia "grande serpente", dal sanscrito sarpa, parola che originariamente descriveva il grande "Dio-Dragone", creatore e governatore della antichissima cultura dravidica).
Alle teorie di Sitchin, peraltro ampiamente smentite dagli esperti del settore, si è riallacciato Laurence Gardner, secondo il quale sarebbe esistita una "Linea del Sangue dei Dragoni", una variante del Sacro Graal collocata nell'antica Sumeria quando gli "Anunnaki" sarebbero discesi sulla regione creando una linea di sangue reale attraverso una manipolazione genetica.


Non mancano anche in Italia persone che affermano di avere incontrato dei Rettiliani, precisamente vicino al delta del Po, tra Rovigo e Ferrara.

Nel tempo sono stati moltissimi a fare rivelazioni sui rettiliani e molti dichiararono di averli incontrati, fornendo spesso informazioni basate su rivelazioni e dichiarazioni fatti da altri sui rettiliani.

Tutto ciò senza un briciolo di prove, solo dichiarazioni provenienti da personaggi controversi e basta.

Grazie a rivelazioni strampalate e prive di qualsiasi prova veritiera, si è ampiamente diffusa anche la leggenda di malvagi alieni rettiliani che assumono aspetto umano e possono mischiarsi tra le persone..... praticamente sono delle invenzioni prese direttamente dalla famosa serie fantascientifica di culto Visitors, dove per l'appunto i protagonisti erano alieni rettiliani malvagi che potevano assumere aspetto umano.

Ovviamente non esistono prove veritiere a supporto di qualsiasi affermazione sugli alieni rettiliani, ma non solo: i rettiliani sono utilizzati spesso da persone che devono inventarsi storie per vendere libri o farsi pubblicità.

Tra l'altro la loro rappresentazione su riviste è spesso quella del Dinosauroid, che è una speculazione di fantasia, criticata dal mondo scientifico, fatta dallo studioso Dale Russell su come sarebbero potuti sembrare i dinosauri della specie Troodon se si fossero evoluti esattamente secondo le linee dell'evoluzione umana.

Non esistendo prove sull'esistenza degli assurdi rettiliani, i loro sostenitori spesso usano trucchi banali, come inventare storie di persone note che si trasformano in alieni rettiliani o degradare immagini su youtube per fare uscire artefatti video sulla faccia delle persone e dire che si stanno trasformando in rettiliani. Insomma, intorno agli alieni rettiliani c'è solo delirio e voglia di speculare.

 

 

Gli alieni multidimensionali

 

Alcuni pensano che si sia iniziato “ufficialmente” a parlare di alieni nel 1947 con l’avvistamento di Kenneth Arnolds sulle Cascade Mountains, ma in realtà si è iniziato a parlarne molto prima a causa di una serie di operazioni di "magia" compiute da alcuni occultisti, che da sempre dicono di essere in contatto con esseri di altri mondi tramite spiritismo e telepatia. Molti anni dopo, il fenomeno UFO è ancora attivamente incoraggiato da alcune società iniziatiche al fine di "utilizzare la conoscenza extraterrestre" per guidare il corso dell’evoluzione umana.
In sostanza, sono secoli che delle persone inventano storie sull'essere in contatto con esseri di altri mondi, e tutto è iniziato e si è continuato a muovere nell'ambito dello spiritismo-occultismo-magia. Si è iniziato con inventarsi storie sull'essere in contatto con spiriti dei morti ed entità religiose, poi si è passato ad esseri sconosciuti di altri dimensioni ed altri mondi: è così che sono nati  cosiddetti alieni multidimensionali.

L'essere in contatto con esseri provenienti da un altra dimensione era diffuso tra i circoli spiritisti di fine 800 ed inizio 900.

Madame Blavatsky, nota medium e fondatrice della dottrina Teosofica, avrebbe funzionato da « canale » ad esseri di altre dimensioni dal 1867 al 1891, anno della sua morte.


Successivamente, il medium Crowley affermò di parlare con un’intelligenza aliena con cui egli entrò in contatto durante una serie di evocazioni magiche chiamate “Operazioni Amalantrah” e realizzate a New York durante tre mesi del 1918.
Le Opera
zioni Amalantrah furono parte di ciò che Crowley definì “La grande Opera”; la coltivazione volontaria della crescita spirituale. Secondo lui parte della Grande Opera implicava “l’instaurazione di contatti con intelligenze non umane” – in altre parole, con esseri che non erano di questo mondo – o ciò che noi oggi definiremmo extraterrestri.

Lo scopo delle invocazioni Amalantrah, per ammissione dello stesso Crowley, fu quello di aprire un portale interdimensionale che gli avrebbe permesso di accedere ad esseri di altre dimensioni. Uno degli esseri che venne attraverso questo portale, quello che Crowley descrisse nel suo disegno, fu chiamato LAM. Questo Lam è considerato dagli occultisti come un’entità generica piuttosto che un essere individuale.


Da allora le organizzazioni spiritiche del mondo iniziarono a dire di contattare alieni proprio come dicevano anche di contattare i morti, era come un modo di rinnovarsi. Tra i circoli occultistici si diffuse molto l'idea di alieno di altre dimensioni che comunicava con noi tramite i medium, tanto è vero che quando all'epoca della notizia dell'UFO caduto a Roswell, cioè nel 1947, i circoli che praticavano spiritismo e magia erano sicuri che fossero caduti alieni multidimensionali, cioè esseri provenienti da altre dimensioni con cui il mondo spiritistico-paranormale era in contatto.

Una simpatica traccia concreta di tutto questo ci viene anche da un documento del 1947, in cui gli occultisti americani avevano contattato le autorità USA, tra cui l'FBI, per dire che a Roswell erano caduti alieni provenienti dalla loro dimensione (alieni multidimensionali) e che passavano nella nostra modificando la loro frequenza vibrazionale: si veda ad esempio il documento del 1947 qui consultabile (è una lettera inviata da un gruppo di occultisti all'FBI e da questa archiviata).

 

Come è ben conosciuto, il mondo dello spiritismo e dell'occultismo darà vita alla New Age, un movimento di grande successo, dove continuerà a diffondere i propri dettami mascherato sotto questo nuovo nome, e quindi sarà portato avanti anche l'ideale dell'alieno proveniente da un'altra dimensione, seguito da molti estimatori del mondo paranormale e dell'occulto, come ad esempio Jacques Vallee.

Ovviamente si è trattato e si tratta tutt'ora di invenzioni da parte di questi medium-canali che dicono di parlare con questi alieni multidimensionali, non esiste alcuna evidenza minimamente concreta dell'esistenza di tali esseri e tantomeno esiste alcuna possibilità che tutta quella gente parli davvero con fantomatici alieni multidimensionali.

 

L'avvento di internet ha moltiplicato il diffondersi della dottrina New Age, quindi anche di quella occultistica di cui spicca la Teosofia, e di conseguenza si è avuto anche il diffondersi dei fantomatici alieni provenienti da altre dimensioni, il tutto in un turbinio di bufale senza fine.

La bufala degli alieni multidimensionali è legata anche alla bufala degli alieni di forma umana, in quanto l'idea nasce e viene portata avanti sempre da ambiente occultistici, soprattutto la Teosofia e quindi la New Age, che attraverso loro seguaci cercano di diffondere la loro dottrina attraverso i contattisti che si dicono in contatto con tali alieni.

Ci sono anche molte persone che utilizzano una versione fantasiosa delle ultime teorie della Fisica, come la fisica e la meccanica quantistica, per giustificare l'esistenza di alieni multidimensionali, tuttavia si tratta solo di discorsi senza senso da parte di persone che non hanno la minima idea di cosa stanno dicendo, infatti queste materie scientifiche richiedono una enorme preparazione in fisica e matematica avanzata, e non lasciano spazio a teorie New Age, spirituali o aliene.

 

 

Gli alieni dalla forma umana

 

Gli alieni dalla forma umana sono una invenzione dei contattisti e servono per divulgare concetti tipici della New Age e degli ambienti occultistici come la New AGe.

Il contattismo è un fenomeno più antico di quello che si pensi, sono sempre esistite persone che hanno dichiarato di essere in contatto con esseri non di questo mondo, ovviamente guardandosi bene dal portare qualsiasi prova veritiera a supporto delle loro fantasie.

Inizialmente, c'erano persone che affermavano di essere in contatto con entità religiose, angeliche o spirituali, e che crearono o tentarono di creare una religione o una setta che ruotasse intorno al contattato, il quale fungeva da capo spirituale. Molti contattisti dell'era ufologica faranno la stessa cosa.

 

Il primo a dichiarare specificamente di essere in contatto con esseri alieni fu tale Emanuel Swedenborg, grande appassionato di scienza, che, a suo dire, nel 1744 incominciò ad avere visioni di luoghi e di esseri straordinari di un altro pianeta, che riportò nei suoi libri.

Egli affermò, che gli alieni avevano forma umana, abitavano in palazzi magnifici splendidamente decorati. Lo splendore che circondava gli alieni corrispondeva al loro splendore interiore; il loro linguaggio era molto riassuntivo, e sembrava telepatico. Nell’età dell’oro gli alieni ed i nostri antenati erano uniti e si parlavano reciprocamente.

Nel 1758 pubblicò il libro "Concerning Earths in the Solar System" dove raccontava di aver viaggiato sui pianeti del nostro sistema solare, ed il suo viaggio si fermava a Saturno, che era l'ultimo pianeta conosciuto all'epoca, ed ovviamente non comprendeva Urano, Nettuno e Plutone in quanto, come tutte le storie dei contattisti, era una storia inventata nei limiti della conoscenza umana di quel tempo.

Come ciliegina sulla torta, egli predisse la fine del mondo per l'anno 1757.

Successivamente, la famosa medium Helena Blavatsky fece delle affermazioni simili a quelle di Emanuel Swedenborg.

 

Nel 1891, Thomas Blott' pubblicò il libro "The Man From Mars" in cui affermava di aver incontrato un abitante di marte nel Kentucky, il quale parlava in inglese.

Nel 1900, Theodore Flournoy pubblicò il libro "From India To The Planet Mars", in cui descriveva dettagliatamente le affermazioni di Helene Smith, che in trance dettava informazioni derivanti dalla sua visita al pianeta Marte incluso l'alfabeto e il linguaggio dei marziani, che sostanzialmente era un dialetto francese.
Nel 1930, William Magoon pubblicò il libro "Psychic and Healer", in cui affermava di essere stato portato su Marte, e quindi descriveva questo pianeta come simile alla terra, con città e deserti. Gli abitanti avevano la radio e l'automobile, anche se essi erano invisibili.

Bisogna ricordare che  allora non si sapeva se Marte fosse abitato o meno, anzi alcuni scienziati facevano speculazioni ammettendo la possibilità che potesse essere abitato. Quindi le invenzioni dei contattisti sfruttavano questa cosa, e lo stesso dicasi per venere.

 

Nel 1935 Guy Ballard affermò di aver incontrato molte volte degli alieni provenienti da Venere in una caverna sotto monte Shasta. Disse che il Venusiani suonavano musica, avevano una specie di apparecchio a specchio dove gli fecero vedere le immagini della vita su Venere. I Venusiani rivelarono vari messaggi spirituali e di monito, oltre a predire eventi negativi per la Terra seguiti da un era di pace.

Ballard diventò ricco e famoso perché ebbe l'idea di fondare un associazione che raccogliesse tutti i suoi seguaci, dove non solo faceva la parte del contattista ma anche del capo spirituale diffondendo la dottrina della Teosofia (un precursore della New Age), di cui era un grande sostenitore. Tale associazione si trasformò in una vera e propria religione/setta con milioni di appartenenti.
Fino ad adesso le storie inventate dai contattisti non menzionavano mai gli UFO o comunque i dischi volanti, perché il loro mito nacque solo dopo il 1947 e quindi non poteva logicamente essere ancora sfruttato.

 

Nel 1952, George Adamski iniziò una lunga sequenza di contattisti che menzionavano alieni venuti a bordo dei dischi volanti. George Adamski, anche lui grande seguace della Teosofia, inventò storie riguardo ad incontri con abitanti di Venere, viaggi nello spazio e sui pianeti del sistema Solare, tutti arricchiti con dettagli che rispecchiavano i limiti verso cui si poteva spingere la fantasia umana secondo le conoscenze del tempo.

In quel tempo, ancora non si era certi cosa ci fosse su Venere, Saturno o nel lato nascosto della Luna, e quindi Adamski pensò bene di renderli popolati, arricchendo il tutto con racconti ispirati fin nel dettaglio a romanzi di scarso successo che egli stesso aveva pubblicato anni prima. Adamski corredò le sue storie con fotografie e filmati dimostratesi falsi, che però riscossero un certo successo tra i suoi seguaci.

Adamski vendette un numero impressionante di libri e diventò importante e famoso agli occhi di moltissimi.

Nacquero quindi un numero sterminato di contattisti, tutti che affermavano storie sulla falsariga di Adamski, con fratelli cosmici di aspetto umano provenienti da pianeti che all'epoca ancora non si sapeva con certezza se fossero abitati o meno.

Ovviamente quando si seppe che i pianeti del nostro sistema solare non erano abitabili, i contattisti fecero provenire gli alieni al di fuori del sistema solare, incominciando dal sistema più vicino, cioè Alpha Centauri. Quando si scopriva che il sistema solare alieno non era abitabile, come ad esempio le Pleiadi, i contattisti spostavano la provenienza degli alieni in un altra dimensione.

Si è trattato tutto di un gioco di invenzioni abbastanza patetico e penoso, che continua tutt'oggi.

 

Negli anni'50 e negli anni'60, si diffusero molto i contattisti che dicevano di essere in contatto telepatico con gli alieni, creando spesso associazioni che ebbero con tantissimi seguaci e molta notorietà.

Interessante anche il caso di Billy Meier, che tra le tante storie inventate presenta la seguente affermazione: alla domanda agli alieni su quanti contattisti esistessero nel 1975, essi risposero che ne esistevano ben 17.422 disseminati in tutti gli stati della Terra.

Perfino ufologi come Timothy Good e Stevan M. Greer sono stati contattisti.

Famoso il caso UMMO, dove si è creato un caso di contattismo molto controverso ma seguito in seguito ad un esperimento effettuato intenzionalmente per vedere quanti creduloni abboccassero, ma che poi finì fuori il controllo dello psichiatra che lo ideò.

 

In Italia ci furono molti contattisti, che riproponevano nei dettagli quanto già riproposto dai contattisti americani, cercando spesso di creare un movimento ufologico-religioso, facendo lega su concetti cristiani e sul ritorno di Gesù.

Noto è il caso di Eugenio Siragusa, e di due suoi accaniti seguaci che lo seguirono fin da giovani e poi sono diventati a loro volta contattisti sulla stessa falsariga di Siragusa, cioè Bongiovanni e Cavallo. In particolare, Bongiovanni si trasformerà nel "contattista con le stimmate" quando inizierà la sua carriera da solista, e produrrà a sua volta un altro contattista tra i suoi seguaci, tale Urzi che si definisce "Un semplice strumento del Cielo al servizio di Giorgio Bongiovanni e della Cristica Verità".

Ancora più noto è il caso di Rael , che sul suo contattismo ha fondato una religione abbastanza seguita.

E così via fino ai contattisti moderni, passando davvero per tantissime persone di cui molte sono riusciti ad ottenere davvero molto grazie alle loro affermazioni strampalate prive di qualsiasi prova veritiera a supporto, spesso utilizzando l'arma della spiritualità mischiata all'ufologia per crearsi un seguito ancora più vasto accalappiando tute le persone sensibili a queste cose.

Ricordo inoltre che il contattismo è uno dei mezzi preferiti per diffondere dottrine di ambiente occultistici come la Teosofia ed ovviamente anche per diffondere l'immancabile dottrina New Age.

 

 

I famosi fratelli cosmici dalla forma umana

 

Adamski fu l'inventore dei fratelli cosmici di razza ariana che venivano a redimere l'umanità ed a portare tanta spiritualità New Age,  che ancora oggi dominano nell'ufologia spazzatura. Già negli anni'50 sorsero come funghi tanti contattisti cloni di Adamski, e molti di loro lo appoggiarono apertamente, in modo da ricevere maggiore pubblicità e consenso. Non bisogna sottovalutare questi cloni, perché aggiunsero cose importanti al tipo di storia alla Adamski, che ancora oggi vengono riprese dalle attuali generazioni di contattisti, come le deliranti bufale su Ashtar Sheran e la flotta intergalattica.

In particolare, merita di essere citata la persona che prese al balzò il successo delle bufale di Adamski, cioè George Van Tassel, un grande amante del paranormale che disse di essere vitato dai fratelli cosmici di razza ariana provenienti da Venere, cioè praticamente gli stessi di Adamski, e questa fu la genialata.

Infatti partendo da questo, Van Tassel inventò anche la figura di Ashtar Sheran, figura aliena mistica comandante della flotta intergalattica (di bufale), una cosa che ebbe moltissimo successo anche grazie alla pubblicità che gli fece in celebri convegni dove comparivano tutti i contattisti dell'epoca. I messaggi da questo tizio inizialmente erano ricevuti tramite dei medium/sensitivi assistiti dai contattisti, poi dai contattisti stessi. In Europa fu il medium/contattista Sheran Herbert Victor Speer a diffondere quasi contemporaneamente la saga di Ashtar (ricevuta da questi tramite "scrittura telepatica").

 

Tale Ashtar Sheran diventò ben presto la gallina d'oro per tutti i medium ed i contattisti che volevano acquisire notorietà, guadagni e seguaci dal vasto pubblico dei creduloni. Sono state create, ed esistono tuttora, varie religioni basate su Ashtar Sheran ed i suoi messaggi, anche se dovrebbero più propriamente essere chiamate "sette".

Tutto sin dall'inizio si è basato sul creare una formula attraente per i creduloni, cioè si è voluto mischiare intenzionalmente l'ufologia con il cristianesimo e con il complottismo: si prendono tre piccioni con una fava, tre mercati di creduloni con una sola bufala.

Ecco come, fin dall'inizio, è stata organizzata l'assurda bufala: Ashtar Sheran è il comandante in capo dell’intera Flotta Intergalattica della Federazione di Luce. Egli è la manifestazione fisica dell’Arcangelo Michael, il guerriero per eccellenza delle Milizie Celesti. Non a caso il comando Ashtar è sotto la direzione del principe Sananda, cioè Gesù Cristo. Ashtar Sheran quando assume sembianze fisiche appare come un uomo alto poco più di 2 metri con lunghi capelli biondi e occhi blu.

 Egli è comandante di una enorme flotta spaziale intergalattica (di bufale) che orbita attorno alla Terra e si occupa di vigilare sui terrestri, aiutando le persone buone. I messaggi sono sempre volti a mettere in guardia gli esseri umani da pericoli e complotti (come quelli del governo occulto), e contengono tantissima spiritualità New Age condita con elementi presi dalla dottrina cristiana.

Inoltre, Ashtar Sheran afferma che la Flotta (di bufale) “Arriverà come amica e che ci appoggerà con consigli ed azioni nella creazione del nostro nuovo mondo”, e dice che il pensiero è in grado di fare ogni cosa, e che la guarigione altro non è che un cambiamento dello stato vibrazionale del pensiero. Ed ovviamente si dice che il Dio, gli angeli e le divinità della bibbia altro non sono che questi alieni.

 

Siamo in presenza di una vero e proprio tentativo di creare una religione New Age basata sugli alieni, che va avanti sin dai tempi di Adamski e dei suoi primi cloni.

La storia è stata praticamente simile sin dalla sua introduzione negli anni'50, sono cambiati solo dettagli perché inizialmente la bufala prevedeva che Ashtar Sheran e compagnia bella provenissero da Venere, poi si è dimostrato che Venere è inabitabile e così li si sono fatti provenire dal sistema stellare delle Pleiadi, poi si è scoperto che le Pleiadi sono un sistema troppo giovane per ospitare la vita o pianeti e così li si sono fatti provenire dalle Pleiadi di un'altra dimensione o da Alfa Centauri, tanto per accorciare la distanza con la Terra e citare qualcosa molto noto nell'ambito della fantascienza.

Tutto ciò è denominato come "culto dei dischi volanti", e per la religione è qualcosa di eretico che è legato allo spiritismo, magia, esoterismo, occultismo e satanismo, o vi fa parte. Pertanto è bene che i credenti sappiano che i culti dei dischi volanti sono totalmente incompatibili con le religioni come il cristianesimo, le quali combattono apertamente questi culti.
Con questa espressione "culti dei dischi colanti" si intende, tra le altre cose, un ambiente nel quale elementi culturalmente all'ordine del giorno ma di per sé non religiosi (extraterrestri, cospirazioni, ecologia, pacifismo, paranormale, new age, ecc.) vengono inseriti in un contesto religioso finora dominante allo scopo di offrirne interpretazioni devianti o nuove.
Basta ricordare alcune caratteristiche generali dei culti dei dischi volanti elencati dallo specialista in materia Jean-Bruno Renard, sociologo dell'Università di Montpellier:


a) la trascendenza e la perfezione degli extraterrestri, esseri benevoli che vengono "dall'alto" e che sono infinitamente più perfetti degli uomini;


b) una "nuova rivelazione", trasmessa al fondatore che viene incaricato di diffonderla nel mondo, e che talora svela il "vero" significato delle antiche scritture religiose, in particolare della Bibbia;


c) un catastrofismo che annuncia avvenimenti apocalittici (spesso una guerra nucleare, o un disastro causato dall'inquinamento) da cui tutti - o almeno alcuni - saranno salvati solo grazie all'intervento dei "fratelli dello spazio";


d) un messianismo fondato sulla credenza nell'imminente manifestazione pubblica degli extraterrestri sul nostro pianeta, che deve essere preparata dall'opera di una minoranza illuminata;


e) un millenarismo, corollario del catastrofismo e del messianismo - secondo cui la venuta degli extraterrestri inaugurerà una nuova età dell'oro (l'Età dell'Acquario, il New Age...);


f) il fascino della tecnologia e della scienza, che porta i culti ufologici a definirsi raramente "chiese" e a presentare piuttosto le loro teorie in linguaggio "scientifico";

 

g) gli «antecedenti mistici» - come li chiama Renard - dei fondatori e di molti adepti dei culti dei dischi volanti».


Come minimo, l'innesto delle rivelazioni ufologiche dei contatisti/medium viene a modificare in modo rilevante l'assetto teologico e spirituale della fede cristiana. Lo confermano le loro derivazioni dall'esotero-occultismo e gli errori teologici. L'appartenenza delle rivelazioni di alcune persone al culto dei dischi volanti viene ulteriormente attestata dal fatto che i personaggi Ashtar Sheran e sua moglie Kalna sono notoriamente legati all'ambito dell'esoterismo-occultismo e del New Age. Per constatarlo, basta citare il fatto che è dagli anni'50 che le loro storie passano da contattista a contattista, da medium a medium, con tutti i relativi particolari.
La cosa più importante della bufala di Ashtar Sheran è che si regge sul NULLA, non ha uno straccio di prova a supporto, neanche qualcosa di falso: nulla di nulla. Semplicemente ci sono delle persone che hanno detto di essere in contatto con questi fantomatici alieni-fratelli dello spazio capitanati da Ashtar Sheran, e la gente credulona ci ha incredibilmente creduto, ovviamente senza chiedere alcuna prova su queste affermazioni assurde e ridicole. È così che funziona con i creduloni, quindi nulla da meravigliarsi, altrimenti personaggi come Adamski o Meier non avrebbero mai avuto alcun successo, anche se questi almeno si sono prodigati nel fabbricare qualche falso carino...

A costo di essere ripetitivo, ricordo che aspetto e messaggi dei fratelli cosmici ricalcano i dettami della New Age e degli ambienti occultistici come la Teosofia, alla fine parte tutto da lì, nonostante qualcuno abbia tentato di "mettersi in proprio" e tentare di creare un proprio credo religioso sugli alieni.

Ricordiamo inoltre cosa ci insegna la scienza: non incontreremo mai una forma di vita con un tempo di evoluzione e un corpo simile al nostro.

 

 

 

Concludendo, sembra inutile aggiungere che ci sono tante persone che credono davvero nell'esistenza di questi tre improbabili tipi di alieni, e credono realmente che delle persone ricevano messaggi dagli alieni, ma d'altronde è noto che esistono persone disposte a bersi qualsiasi fesseria da qualsiasi persona senza chiedere vere prove, quindi la cosa non meraviglia più di tanto. Alla fine queste persone ci credono praticamente per fede, proprio come se fosse una religione! E forse, è un male che la questione sia così tanto sottovalutata....

 

 

Nota: Chi volesse approfondire il discorso della meccanica e fisica quantistica può leggere questo articolo: Introduzione alla famosa fisica e meccanica quantistica

 

 

CEIFAN
Centro di Indagine sui Fenomeni Anomali
diretto dal
Servizio Antibufala

http://ceifan.org